Il progetto

Touché è un brand di moda rivolto ai vedenti e non vedenti

Traduce il colore in elementi sensoriali tramite l’unione di materiali naturali di alta qualità a impatto zero con la tecnologia di stampa 3D, come esempio di fashion inclusivo e sostenibile.

In Touché la scrittura in braille diventa un decoro e racconta il colore di un capo d’abbigliamento come mai fatto prima, mentre il tessuto lo fa esperire a tutti concretizzando i risultati sensoriali ottenuti dalle ricerche svolte assieme a persone non vedenti.

La prima produzione Touché sono dei foulard, che presentano quella semplice complessità che si trova tanto un capo d’abbigliamento quanto in una poesia.

Video di Margherita Gnaccolini

“La gente…vede aria, pietra, acqua ma in realtà sulla tela non c’è che un solo materiale: il colore”

Malevich

Touché considera la diversità una ricchezza

Nasce per dare la possibilità a non vedenti e ipovedenti di scegliere in autonomia cosa indossare, contribuendo alla creazione della propria identità e all’aumento della propria autonomia

Ha come obiettivo l’incontro tra vedenti e non vedenti cercando di superare il tabù della cecità ricorrendo ai nostri sensi comuni

Vuole favorire lo sviluppo di una cultura orientata all’inclusione sociale, all’inserimento e all’integrazione delle persone con disabilità visiva

Chi siamo

Touché nasce all’interno di ButtonUp il corso in design, moda e nuove tecnologie tenuto presso Poplab, laboratorio di ricerca e sviluppo per design e architettura nonchè fablab di Rovigo, all’interno del quale Alessandra Dolce e Valentina Temporin decidono di unire le proprie competenze e portare avanti il progetto.

Alessandra Dolce laureata in Scienze e Tecniche del Teatro, fondatrice e designer del brand Madì-maison con esperienza in sartoria, costume teatrale e scenografia.

Valentina Temporin architetto, fondatrice e direttore di Poplab, laboratorio di ricerca e sviluppo per design e architettura di Rovigo, esperta in manifattura digitale e nuove tecnologie applicate all’ambito moda e design.

Blog

I viaggiatori più esperti dicono che il passo più difficile da fare è quello per superare l’uscio di casa. E noi siamo molto orgogliose e stupefatte del primo passo compiuto dal nostro progetto: è finalista alla Treviso Creativity Week 2019 per le start up più innovative e sostenibili!

Ci trovate al link qui sotto, insieme agli altri strepitosi progetti, potendoci anche votare per il “premio del pubblico” mettendo un like al nostro logo!

Scopri il progetto su www.toucheproject.com e su www.facebook.com/toucheproject

Pubblicato da Treviso Creativity Week su Lunedì 21 ottobre 2019

Contatti

m.alessandradolce@gmail.com

+39 348 777 3297